Guida alle Calvizie

Guida del sito che affronta il tema "Calvizie":

Cos’è la calvizie o alopecia androgenetica?

Si intende l'assenza o la carenza di capelli o peli nelle aree di cute in cui essi sono normalmente presenti. Nel corso della vita, circa l'80% dei maschi ed il 50% delle femmine manifesta qualche segno di calvizie.

È caratterizzata  da iniziale perdita dei capelli del vertice e successivo coinvolgimento alopecico di tutta la parte alta del cuoio capelluto, con tipico risparmio della nuca e delle tempie, fino alla calvizie "a corona". L'alopecia androgenetica è accompagnata spesso, ma non costantemente, da seborrea e desquamazione furfuracea.

Quali sono le cause?

Come si può capire dal termine stesso, l'alopecia androgenetica ha due cause necessarie e concomitanti:

  • andro = ormoni androgeni - ormoni maschili
  • genetica = predisposizione ereditaria

L’ormone implicato nell’alopecia è il testosterone negli uomini, mentre per le donne l’ormone implicato sembra essere il DHEA (deidroepiandrosterone).

Colpisce solo gli  uomini?

In misura maggiore colpisce il sesso maschile ma anche molte donne sono soggette a calvizie anche se in minore percentuale. Quindi, l'alopecia non colpisce solo gli uomini, ma anche le donne sono soggette alla perdita dei capelli.

I capelli possono ricrescere?

Si. È possibile assistere ad una parziale o totale ricrescita del follicolo pilifero e quindi del capello, purchè il follicolo non sia completamente atrofizzato. In parole semplici, la calvizie non deve essere in uno stadio troppo avanzato ed il follicolo deve essere ancora in vita.

Prima si interviene sul processo di decrescita del follicolo, maggiori saranno i risultati ottenuti.

Chi è soggetto a calvizie ha un problema di caduta dei capelli ma il vero problema sta nel fatto che i capelli vengono sostituiti al nuovo ciclo di crescita da capelli meno robusti e depigmentati che fanno apparire meno capelli in testa (vengono chiamati capelli velluls). Nelle fasi successive i capelli sono sempre meno robusti fino a rimanere calvi.

Esistono metodiche non invasive e semplici che permettono di mantenere il follicolo vitale senza l’utilizzo di farmaci, magari con l’utilizzo di prodotti naturali come Krestina che consente di evitare, ed anticipare, la caduta dei capelli.